Siglato l'accordo con le guardie ecologiche

Rinnovata anche la convenzione con le Guardie ecologiche volontarie

Anche nel 2024 resterà alta l’attenzione al contrasto dell’abbandono di rifiuti sul territorio di Misano Adriatico. L’azione di controllo combinata tra Polizia Locale e Guardie Ecologiche Volontarie, a cui si è aggiunta da dicembre la sperimentazione di un servizio di videosorveglianza, sta dando buoni risultati e l’amministrazione comunale non ha intenzione di abbassare la guardia.

“Nel 2023 le sanzioni elevate sono leggermente diminuite rispetto agli anni passati, frutto di un assiduo lavoro di controllo da parte della Polizia Locale e delle Guardie Ecologiche – commenta l’assessore all’Ambiente Nicola Schivardi -. Questo significa che siamo sulla strada giusta e non intendiamo mollare la presa. In queste prime settimane dell’anno è ripartita una forte campagna di controlli e, grazie all’ausilio dei dispositivi di videosorveglianza attivi da dicembre, ci attendiamo ulteriori miglioramenti”.

È stata nel frattempo rinnovata la convenzione con le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) che, nel 2024, attenzioneranno in maniera particolare i parchi cittadini per il controllo della mancata raccolta delle deiezioni canine da parte dei proprietari.

“A tal proposito ricordiamo che anche le Guardie Ecologiche, al pari della Polizia Locale, sono autorizzate al controllo dei documenti e ad emettere sanzioni nei confronti di chi non rispetta il regolamento comunale”, conclude Schivardi.