Rotatoria Tosi

Le modifiche alla viabilità che, da sabato prossimo, prevedono la circolazione in rotatoria, in modalità provvisoria

Avanzano i lavori per la messa in sicurezza dell’incrocio fra la Via Pasquale Tosi, la Via Antica Emilia e la S.P. 136 “Santarcangelo Mare”, dove si sta realizzando una nuova rotatoria stradale. Un’opera situata sul confine tra il Comune di Santarcangelo di Romagna e il Comune di Rimini. Il programma dei lavori prevede, in queste settimane, alcune modifiche alla circolazione e l’avvio della nuova rotatoria, in modalità provvisoria, a partire dal prossimo sabato 29 giugno.

In particolare l’intervento per la messa in sicurezza dell’intersezione tra le vie Pasquale Tosi, S.P. 136 e via Emilia Vecchia – prevede, a partire da sabato prossimo – l’eliminazione dell’attuale incrocio semaforizzato e la realizzazione di una nuova intersezione a rotatoria con diametro di 50 metri. Una nuova rotonda che sarà leggermente disallineata rispetto all’asse di via Antica Emilia per la presenza di un edificio sul lato Santarcangelo-San Vito. Con il tombinamento di un tratto del fosso consorziale, inoltre, sarà possibile realizzare un breve percorso ciclopedonale in sicurezza comprensivo di attraversamento della SP136, un attraversamento ciclopedonale su via Pasquale Tosi per la connessione con la mobilità sostenibile della via Emilia Vecchia.

Le modifiche alla circolazione

I lavori, in queste settimane, prevedono alcune modifiche alla circolazione suddivise in tre diverse fasi che dureranno fino al 31 luglio:

  • Dalla scorsa settimana e fino al prossimo sabato – 29 giugno – è in atto la chiusura della corsia di svincolo su via Tolemaide, da via Vecchia Emilia, direzione Ancona – Ravenna (fase 1). In questa fase è previsto l’obbligo per eventuali mezzi pesanti provenienti da S. Giustina di svoltare a sinistra su via P. Tosi, in direzione di Santarcangelo di Romagna. Tali mezzi, per procedere in direzione mare verso il casello autostradale sulla via Tolemaide, dovranno effettuare un’inversione di marcia in corrispondenza della rotatoria “MARR” sulla via P. Tosi e percorrere in senso rettilineo la Via P. Tosi poi via Tolemaide direzione Monte – Mare.
  • A partire da domani – 26 giugno – fino al prossimo sabato, in orario notturno, è prevista la chiusura al traffico veicolare (ore 20 – 06) della via Vecchia Emilia, rispettivamente: Da via Soardi a Via Tolemaide; Da via G. Toniolo a via Tolemaide (Fase 2). La circolazione rettilinea sulla via Tolemaide – Tosi sarà inoltre incanalata nella sede stradale definitiva della nuova rotatoria e regolamentata da impianto semaforico di cantiere per il senso unico alternato. In questa fase, in orario diurno, la viabilità tornerà come descritta nella prima fase.
  • Da sabato – 29 giugno – fino al 31 luglio si passerà alla circolazione rotatoria. In questa terza fase è prevista l’abolizione completa dell’impianto semaforico di regolamentazione del traffico per passare a un’intersezione rotatoria, anche se non ancora definitiva. La circolazione non avverrà completamente in senso rotatorio, vista la necessità di interdire al traffico le due aree comprese tra la corona della rotatoria e le aiuole spartitraffico sulla via P. Tosi e sulla via Tolemaide. Il traffico proveniente da S. Giustina sulla via vecchia Emilia avrà l’obbligo di svoltare a destra. Il traffico proveniente da S. Vito sulla via vecchia Emilia avrà l’obbligo di svoltare a destra. Il traffico proveniente dalla via Tolemaide in direzione via P. Tosi potrà proseguire in senso rettilineo o svoltare a destra in direzione S. Vito sulla via Vecchia Emilia. Il traffico proveniente dalla via P. Tosi in direzione via Tolemaide potrà proseguire in senso rettilineo o svoltare a destra in direzione S. Giustina sulla via Vecchia Emilia.

“L’intervento include opere connesse nei territori di entrambi i comuni – dichiarano congiuntamente l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Rimini, Mattia Morolli, e il sindaco del Comune di Santarcangelo, Filippo Sacchetti – ed è oggetto di un lavoro congiunto tra i tecnici del Comune di Santarcangelo, del Comune di Rimini e della Provincia di Rimini. Un investimento complessivo di 950 mila euro, pensato per un incrocio interessato con rilevanti flussi di traffico, che collega il casello autostradale di Rimini Nord, l’abitato di San Vito, la zona artigianale al confine con la frazione di Santa Giustina e il capoluogo di Santarcangelo. Un’opera strategica in quanto capace di fluidificare il traffico sulla Tolemaide e collegare più agevolmente gli abitati di Casale San Vito e Santa Giustina con il centro di Santarcangelo. L’eliminazione di questo impianto semaforico, che metterà in sicurezza un tratto di collegamento tra i territori dei due comuni, è il frutto di un importante percorso condiviso, fatto anche di incontri con tecnici e residenti di entrambi i comuni.”