celebrazioni 25 aprile 2022 (foto di repertorio)

Il corteo cittadino partito dal monumento al Parco Cervi, la pedalata “Rimininbici” e la commemorazione di ieri alle Officine Grandi Riparazioni

Con un corteo che ha percorso alcuni luoghi della memoria della Città di Rimini, sono stati commemorati questa mattina i partigiani, i militari vittime della guerra e i riminesi, caduti sotto i bombardamenti che dal 1° novembre 1943 colpirono la città, quasi ininterrottamente fino al settembre 1944. 

La sentita cerimonia di commemorazione ai caduti, svoltasi questa mattina per la Festa della Liberazione – 79° Anniversario della Liberazione dell’Italia dal regime fascista e dall’occupazione nazista – è partita alle ore 10, dal monumento della resistenza nel Parco Cervi. Dove si sono ritrovate le autorità, il Prefetto di Rimini Rosa Maria Padovano, la Vicesindaca Chiara Bellini, le delegazioni partigiane, combattentistiche e d’Arma, gli studenti e tantissimi cittadini – per la consueta posa della corona. 

Un corteo che è giunto fino in Piazza Cavour, dove si è congiunto con i tanti cittadini che hanno partecipato a “Rimininbici”, la pedalata ecologica organizzata dal Dopolavoro FF.SS. e dalle Guardie Ecologiche Volontarie, partita dal Piazzale cinema Settebello, in via Roma. 

In Piazza Cavour hanno preso la parola la Vicesindaca Chiara Bellini e la presidente di Anpi di Rimini, Silvia Zoli per l’orazione celebrativa.

Nel pomeriggio, alle ore 14 si svolgerà l’iniziativa, a cura di Anpi Rimini, che prevede la deposizione di fiori alle targhe di vie e piazze dedicate a partigiani e antifascisti. Luoghi cittadini intitolati alle donne e agli uomini della Resistenza. Un appuntamento, che chiude un ciclo di eventi organizzati in questi giorni, in collaborazione con ANPI sezione di Rimini, l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea (ISREC) di Rimini e il Coordinamento Donne Rimini. 

Tra questi l’incontro che si è svolto in Cineteca Venerdì scorso: “Una canzone per la Resistenza” (Sara Jane Ghiotti, voce e arrangiamento; Giulia Lazzarini, viola; Elisa Lazzarini, cello) e la presentazione del volume, “Una storia dei diritti delle donne”, Il Mulino 2023 – di Alessandra Facchi e Orsetta Giolo. 

Nella giornata di ieri, l’ANPI di Rimini, come ogni anno, ha partecipato alla cerimonia svoltasi nelle Officine Grandi Riparazioni (O.G.R – O.M.C.L. Rimini), a memoria dei ferrovieri caduti nella lotta contro il nazifascismo e per la liberazione di Rimini. Una commemorazione in cui è intervenuta l’Assessora del Comune di Rimini Francesca Mattei e la presidente di Anpi Rimini Silvia Zoli. Sempre ieri, nel pomeriggio, in Cineteca Comunale, si è svolto inoltre l’incontro con Antonella Salomoni, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Bologna, dal titolo: “Distruggere e trasformare il passato – Riflessione sulla cultura della cancellazione del passato”.