Si allarga così ulteriormente la platea dei beneficiari dei “bonus”. Saranno le Aziende sanitarie a provvedere all’assegnazione della somma

Un riconoscimento economico anche per i professionisti dell’Università impegnati nella lotta contro il Coronavirus. 

È quanto ha deciso la Regione Emilia-Romagna, dando mandato alle Aziende sanitarie di provvedere all’assegnazione del riconoscimento per un valore medio di 1.000 euro. In questo modo, viene esteso ulteriormente il numero di coloro ai quali viene conferito un riconoscimento economico per aver operato durante l’emergenza epidemiologica. 

“La capacità del nostro sistema sanitario di fronteggiare con efficacia l’emergenza epidemiologica da Covid-19- sottolineano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale alle Politiche per la salute,Raffaele Donini– è stata possibile grazie al concorso di tutti gli attori che compongono l’articolata e complessa rete assistenziale, di cui è parte integrante anche l’Università. All’interno di quello che è più che un consolidato rapporto di collaborazione tra Servizio sanitario regionale e Università, anche il personale universitario convenzionato, che opera nei diversi contesti organizzativi in le attività assistenziali si integrano con le funzioni di didattica e di ricerca, ha fornito un apporto fondamentale”. 

“Pertanto- concludono presidente e assessore- come Regione riteniamo giusto e doveroso premiare la qualità e l’intensità dell’impegno lavorativo profuso dai professionisti universitari in uno dei momenti più difficili della storia sanitaria di questa regione”