La consigliera regionale del Pd replica alle critiche dei deputati della Lega Morrone e Raffaelli sul turismo

“La Regione Emilia-Romagna – afferma la consigliera regionale Nadia Rossi – vuole costruire il futuro del turismo e del commercio, con la consapevolezza che ci dovranno essere profondi cambiamenti nell’approccio a questi settori, partendo dal basso, con il coinvolgimento dei territori e degli operatori, pianificando nuove strategie di marketing ad hoc. Partiamo da proposte concrete e senza voli pindarici, nonostante da parte della Lega romagnola arrivino stoccate polemiche e suggestioni che oggi fanno acqua da tutte le parti, non essendo supportate da alcun punto fermo rispetto alla risoluzione dell’emergenza sanitaria, né da alcun dato. Dalla prossima settimana infatti, si riuniranno i tavoli di lavoro voluti dall’Assessore Corsini, ai quali parteciperanno Comuni e stakeholder, impegnati nella definizione di linee guida uniformi, sostenibili e sicure per la ristorazione, l’attività ricettiva e ricreativa al chiuso e all’aperto, il commercio al dettaglio.

Non manca la visione di lungo periodo dedicata alla riqualificazione delle località maggiormente attrattive. “Penso a quanto sia stata lungimirante la legge regionale sulla costa, approvata al termine della scorsa legislatura, che consentirà di far partire cantieri importanti e attesi per il restyling urbano e penso agli investimenti sulle infrastrutture per collegare sempre di più e meglio la Romagna al proprio interno e verso l’esterno. – aggiunge Nadia Rossi – Un tema questo che anche a Riccione, dove la deputata Raffaelli ricopre anche l’incarico di assessora, credo potrà essere preso in grande considerazione, concentrandosi su una nuova valorizzazione e riqualificazione degli spazi urbani, attraverso programmi di interventi straordinari rapidi per farsi trovare pronti quando l’incubo del coronavirus sarà alle spalle”.