Un centinaio i turisti dislocati in altre strutture cittadine

MISANO ADRIATICO – Densa e altissima la colonna di fumo che si è alzata sulla costa adriatica: l’hotel Augustus è andato a fuoco per cause da accertare, ma pare che l’incendio si sia sviluppato sulla copertura della struttura, dove si trova la lavanderia.

 

I titolari dell’albergo, intossicati e ustionati sono stati trasportati con il codice di massima gravità all’ospedale Bufalini di Cesena. Fortunatamente le condizioni dell’uomo sono migliorate nel corso del pomeriggio: al momento del ricovero, infatti, il suo stato di salute ha destato particolare preoccupazione nello staff medico. Resta ancora altissima l’attenzione per la moglie del titolare per cui i medici si sono riservati la prognosi. Tra i feriti anche un vigile del fuoco impegnato nelle operazioni di soccorso che hanno portato all’evacuazione di un centinaio di persone.

 

L’evento si è verificato intorno alle 10.00 e fortunatamente non ha avuto conseguenze ben più gravi. Buona parte degli ospiti, infatti, si trovava già in spiaggia. La struttura è stata chiusa per ordinanza del sSindaco Fabrizio Piccioni in via cautelare a seguito del verbale e relazione tecnica presentate dai Vigili del Fuoco intervenuti. L’inagibilità ha costretto l’ufficio turistico cittadino al superlavoro: gli addetti si sono infatti prodigati per trovare al centinaio di turisti che soggiornavano nell’hotel andato in fiamme, una collocazione alternativa in altre strutture di Misano.