Con Massimo Eusebio e Maurizio Cottone

I film e la psicoanalisi: un terreno di confronto, di scambio, di relazione, che attraversa la storia del cinema. Su cinema e psicoanalisi sono incentrati i corsi che saranno proposti al Supercinema di Santarcangelo, a partire da lunedì 1 aprile.

Due i cicli di incontri.

Il primo, Cinema e psicoanalisi, a cura di Massimo Eusebio, professore a contratto di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Urbino, presidente dell’Associazione “Itaca” di Rimini, sarà incentrato sulla osservazione di personaggi e scene della finzione con gli strumenti propri dell’indagine psicoanalitica di impronta freudiana-lacaniana. Nel corso di otto incontridall’1 aprile al 3 giugno, si vedrà come il cinema, in quanto laboratorio di immagini, rappresentazioni ed emozioni, nonostante sia pensato e realizzato per fini estranei alla psicoanalisi, condivida con essa un ampio terreno di ricerca. Nel prendere in esame il linguaggio cinematografico e i suoi meccanismi di fascinazione si porrà l’attenzione sui processi mentali, i bisogni, le tensioni, le forme di identificazione e di proiezione che spingono lo spettatore al cinema.

Per iscrizioni: massimoeusebio@email.it

Il cinema nello psicodramma analitico il titolo del secondo percorso, a cura di Associazione Itaca Rimini in collaborazione con il Centro didattico di psicoanalisi e psicodramma analitico SIPSA-COIRAG, sarà tenuto daMaurizio Cottone, psicologo, psicoterapeuta, psicodrammatista, membro didatta SIPsA – COIRAG, Fondatore e direttore scientifico Associazione ITACA. Tre gli appuntamenti, il 5, il 12 e il 19 aprile, nella sala Antonioni del Supercinema dove sarà aperta un riflessione sulla questione del padre e la funzione paterna attraverso il metodo dello psicodramma analitico.

Per iscrizioni: ass.itaca@gmail.com

Info: cine.dogville@gmail.com – www.supercinemasantarcangelo.co 0541/622454