La dichiarazione dell’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad

Altro episodio di violenza sul lungomare di Rimini dopo lo stupro ai danni di una turista polacca, mentre il compagno è stato picchiato, e di una trans.

Il fatto si è verificato a notte fonda nel cuore di Rimini, sul lungomare di Marina centro. Una coppia di 40enni di Parma era sotto l’effetto dell’alcool quando, uscita da un locale, è stata attirata sulla spiaggia con la scusa di far riavere alla donna il cellulare che le era stato sottratto da un uomo di 34 anni di origine marocchina.

L’arrivo dei carabinieri, chiamati dall’amico della donna che aveva capito potesse trovarsi in pericolo, ha sventato la violenza.

In merito all’episodio di violenza della settimana scorsa l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad si è così espresso: “Un sentito ringraziamento per il pronto intervento con cui i militari sono intervenuti questa notte a difesa di una donna inerme oggetto di violenza a sfondo sessuale. Il tempestivo intervento ha consentito di sventare lo stupro della donna.

In un momento come questo, dove l’intera nostra comunità è profondamente turbata da atti di violenza contro le donne d’inaudita gravità, segnare con l’arresto del colpevole un colpo a questi violenti e vigliacchi non può che alleggerire, anche se solo di un poco, il peso che in queste ore ci portiamo addosso. 

Un ringraziamento che in queste ore mi sento di estendere a tutte le forze dell’ordine impegnate in una caccia, senza quartiere e senza un attimo di tregua, ai quattro delinquenti che con brutalità hanno colpito sabato notte. Grazie per tutto quello che state facendo e che potrete fare.”