Nel mirino dei balordi, i locali adibiti a deposito della Chiesa Madre del bell’amore. Indagano i Carabinieri di Misano Adriatico per individuare gli autori del gesto

Nella mattinata di ieri, il parroco della Chiesa madre del Bell’amore, ha denunciato ai Carabinieri della Stazione di Misano adriatico che nella serata precedent, alcuni vandali, presumibilmente adolescenti – per come indicato dai primi testimoni – si sono introdotti all’interno di un edificio adibito a magazzino parrocchiale tramite una vecchia porta in legno e hanno messo a soqquadro l’intero immobile lanciando bottiglie di vetro contro il soffitto (danneggiandone alcuni pannelli) e imbrattando i muri con scritte e murales. 

Sul fatto indagano i militari della stazione di Misano Adriatico al fine di individuare ed identificare gli autori del gesto.