Dalla Regione quasi 147 mila euro per ottenere una qualifica professionale. L’intervento, che formerà tecnici delle vendite e progettisti di prodotti multimediali, è finanziato con risorse europee

Via libera a due corsi di formazioni per i giovani della Valmarecchia, sull’Appennino della provincia di Rimini, con l’obiettivo di sostenere la qualificazione e l’occupabilità delle persone.

Lo ha stabilito la Giunta regionale che, nel corso dell’ultima seduta, oltre ad approvare uno specifico provvedimento ha stanziato a sostegno del progetto formativo circa 147 mila euro, risorse del Fondo sociale europeo.

“Diamo con questo provvedimento– ha spiegato l’assessore regionale alla Formazione professionale e Lavoro,Vincenzo Colla– una nuova opportunità di formazione ai giovani della Valmarecchia, a maggior ragione in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo segnati dall’emergenza sanitaria Covid-19, con l’obiettivo di favorire la buona occupazione. La Regione prosegue dunque il suo impegno per sostenere le aree più deboli del territorio emiliano-romagnolo, con la finalità di contrastare il rischio di spopolamento e la carenza di servizi”.

Con la delibera è stato approvato, impegnando risorse Por-Fse, l’intervento formativo nell’ambito di operazioni a supporto della Strategia nazionale aree interne (Snai). L’operazione è costituita da due percorsi di formazione che prevedono l’acquisizione di una qualifica professionale, in particolare nei settori di tecnici delle vendite e progettisti di prodotti multimediali. Con Queste attività si intende sostenere la qualificazione e l’occupabilità delle persone, investendo per lo sviluppo di competenze che prevedono anche il saper utilizzare le nuove tecnologie applicate per la valorizzazione del patrimonio turistico culturale e ambientale.