12 febbraio 2020 - Rimini, Cronaca, Cultura

Un numero speciale della rivista "Ariminum" festeggia i quattro secoli della Biblioteca Gambalunga

La presentazione sabato 15 febbraio
  • Sabato 15 febbraio(Sala della Cineteca, ore 17) saranno Alessandro Andreini (presidente Rotary club Rimini) e Alessandro Giovanardi (Direttore della rivista) a presentare il numero speciale che la rivista “Ariminum”, da molti decenni narratrice dell’arte, della storia e della cultura cittadina, ha dedicato ai quattrocento anni compiuti dalla Biblioteca Gambalunga nel 2019. Un’occasione per far conoscere alla città la storia che l’ha condotta fino ai giorni nostri: le passioni del suo fondatore, dei bibliotecari e  mecenati che l’hanno arricchita e influenzata, degli alfabeti,  pensieri e testi che si sono sedimentati nei suoi magazzini (Piero Meldini), le immagini grafiche e fotografiche, a testimonianza della città  e della sua   cultura artistica (Annamaria Bernucci, Nadia Bizzocchi).
  • Un'occasione per ascoltare il racconto del “palazzo della memoria” della città, dove si custodiscono i suoi più preziosi tesori intellettuali. Luogo privilegiato della parola e del pensiero, necessari per capire ciò che siamo e proiettarci sul futuro, gettando un ponte verso le generazioni che seguiranno (Oriana MaronI). In questo costante necessario rinvio fra passato presente e futuro, Daniele Torcellini, studioso e ideatore di project art, che in occasione della mostra “Per documento e meraviglia” si è addentrato con una sua installazione nel microcosmo delle sale antiche della Biblioteca Gambalunga, racconterà della possibilità con effetti visivi che hanno “vestito” i libri,  i codici e le insegne gambalunghiane di nuove sembianze appartenenti all'orizzonte tecnologico contemporaneo, di entrare nel cuore del tempo, stabilendo un dialogo inatteso.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.