3 gennaio 2020 - Rimini, Cronaca

Il 4 gennaio si apre il periodo invernale dei saldi o vendite di fine stagione

I commercianti devono il prezzo praticato ordinariamente e lo sconto espresso in percentuale

Il Comune di Rimini comunica che da sabato 4 gennaio comincia il periodo invernale dei saldi o vendite di fine stagione. I saldi invernali infatti, come prevede la normativa, possono essere effettuati a a partire dal primo giorno feriale antecedente l'Epifania per un periodo fisso di sessanta giorni. I saldi riguardano i prodotti di carattere stagionale o di moda, suscettibili di notevole deprezzamento se non vengono venduti durante una determinata stagione ovvero entro un determinato periodo di tempo.

Da dicembre 2013 non occorre più alcuna comunicazione sulla data di inizio e la durata dei saldi  (si tratta di una semplificazione nel campo delle liberalizzazioni del commercio, introdotta con la delibera della Giunta regionale 1780 del 2/12/2013). I commercianti però hanno l’obbligo di esporre il prezzo praticato ordinariamente e lo sconto o ribasso espresso in percentuale sul prezzo normale di vendita che si intende praticare nel corso della vendita di fine stagione.

Al fine di non indurre il consumatore in errore, è obbligatorio inoltre disporre le merci offerte nelle vendite di fine stagione in maniera inequivocabilmente distinta e separata da quella poste in vendita alle condizioni ordinari. Il Comune di Rimini durante questo periodo vigilerà affinché le disposizioni a tutela dei consumatori vengano osservate. Il periodo di saldi si ripeterà in estate, con inizio il primo sabato del mese di luglio per sessanta giorni (quindi dal 4 luglio 2020).

Tag: sconti

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.