1 novembre 2019 - Rimini, Cronaca

Contrasto del degrado al parcheggio del convento dei frati di via della Fiera

Allontanati alcuni spacciatori e una prostituta

Si è conclusa con la benedizione di Bruce e Thor, i due cani del servizio cinofilo della Polizia Locale di Rimini, l’attività di controllo del territorio che ieri ha portato ad un intervento nel parcheggio pubblico presente all’esterno del convento di via della Fiera. Gli agenti sono intervenuti a seguito di una segnalazione presentata dal priore dei frati cappuccini che abitano il convento, segnalando attività di spaccio di droga e prostituzione nel parcheggio del complesso che ospita la mensa dei poveri.

Un via vai favorito dalla presenza di alcune auto abbandonate, dove gli agenti hanno trovato bicchieri, fazzoletti, coperte. Dopo aver parlato con i frati – che in precedenza avevano tentato inutilmente di allontanare alcuni di questi personaggi, incappando anche in qualche minaccia - e con alcune delle persone che frequentano la mensa, gli agenti hanno effettuato degli appostamenti, sia di giorno sia in orario notturno, durante i quali hanno accertato la presenza di una prostituta che esercitava abitualmente nel parcheggio, e di alcuni spacciatori e consumatori di droga, che spesso si confondevano tra le persone in fila per usufruire della mensa per poi rifugiarsi nel parcheggio per nascondere o assumere le sostanze stupefacenti. Non di rado, inoltre, finivano per entrare in chiesa e disturbare le funzioni. Gli agenti, con l’unità cinofila a seguito, sono quindi intervenuti per ripulire l’intera area, rimuovendo le due auto abbandonate e ripristinando un contesto di decoro nell’area del parcheggio che a breve sarà dotato di un cancello automatizzato per controllare gli accessi.

Tag: degrado

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.