30 settembre 2019 - Rimini, Cronaca

Per 85 ragazzi del liceo classico di Rimini tour della colonia Bolognese e Novarese

Il progetto "Storie di Colonia. Racconti d'estate dalla Bolognese 1932-1977" raccoglie storie di bambini che vi passarono le estati

"Storie di Colonia. Racconti d'estate dalla Bolognese 1932-1977": è il progetto a cura del Palloncino Rosso che raccoglie le storie e le testimonianze dei bambini che vissero le loro estati presso la Colonia Bolognese negli anni in cui fu attiva. Da quel progetto è nata una Mostra esposta nel refettorio della Bolognese, realizzata grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna. Quelle piccole voci lontane nel tempo, sabato 28 settmbre, sono tornate in colonia per un incontro con 85 ragazzi del Liceo classico di Rimini,  delle classi 4 e 5B, 4 e 5D, accompagnati dai professori Semprini, Bellini, Cesarini, Franchini e Missoni, che nella prima mattinata hanno partecipato a un suggestivo tour condotto dall'architetto Silvia Capelli alla scoperta della colonia Novarese e della colonia Bolognese.

Così i bambini di colonia di un tempo (Amedeo, Morena, Angelica, Annamaria, Raffaella, Sergio, Franca, Angela, Tiziano, Elena, Lucia, Luciana B., Margherita, Anna, LUCIANA C. e Michele) hanno cantato, raccontato e ricordato in diretta la loro esperienza alla Colonia Bolognese. Storie piccole, ma allo stesso tempo universali, storie che raccontano la fotografia di un Paese che non c'è più. Storie che sanno di salsedine e conchiglie, di albe rubate dai finestroni e di passeggiate in riva al mare, di fughe progettate e di cartoline che partivano in valigia già affrancate dai genitori e che ai genitori tornavano bagnate di lacrime di nostalgia, storie che sanno di Emilia e di Romagna. Storie che creano incontri e ponti, che attraversano il tempo e creano legami tra le generazioni.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.