10 giugno 2019 - Rimini, Cronaca

Coltivava e confezionava droga in casa: la Polizia Locale arresta un 46enne spacciatore riminese

Scoperte in giardino sette piante di marijuana, nell’abitazione rinvenuto anche un fucile

Aveva allestito tra casa e giardino tutto il necessario per produrre, confezionare e smerciare droga il riminese, classe 1973, arrestato ieri dalla Polizia Locale di Rimini nell’ambito di uno specifico servizio diretto al contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti. Gli agenti della Polizia Locale di Rimini, al termine di un’accurata attività d'indagine, sono riusciti ad individuare l'abitazione di C.A., nato e residente a Rimini, e nel pomeriggio di ieri è scattata la perquisizione. Durante i controlli gli agenti hanno rinvenuto diversi involucri di cellophane già pronti per lo spaccio contenenti complessivamente oltre 7 grammi di hashish, oltre alle attrezzature per il taglio ed il confezionamento delle dosi e 12 semi di canapa indiana. L’ispezione è stata allargata anche al giardino, dove sono state ritrovate sette piante di marijuana pronte per l'utilizzo. Oltre alle sostanze stupefacenti, all’interno dell’abitazione è stato rinvenuto un fucile calibro 8, sottoposto a sequestro per essere sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto con l’accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in flagranza di reato. In attesa del rito direttissimo il Pm di turno ha disposto gli arresti domiciliari.

 

Tag: spaccio

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.