14 maggio 2019 - Rimini, Cronaca

Maltempo: il Comune di Rimini emette un’ordinanza contingibile e urgente per la sicurezza

Divieto di accesso al Parco del Marecchia e all'alveo del fiume

Il Comune di Rimini emette un’ordinanza contingibile e urgente per la sicurezza. “Dalla validità e per tutta la durata dello stato di Allerta Rossa per criticità idraulica, emanato dalla Regione Emilia Romagna – Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile e ARPAE, sono valide le seguenti misure:

divieto di accesso al parco XXV aprile presso il fiume Marecchia;

• divieto di transito e di percorrenza dei percorsi storici e naturalistici adiacenti al fiume Marecchia su tutto il territorio comunale fino alla foce;

• divieto di transito e accesso anche pedonale agli argini destro e sinistro del fiume Marecchia;

• divieto di accesso all’alveo storico del fiume Marecchia e alle banchine lungo il porto canale nel tratto ricompreso tra ponte della Resistenza e ponte di Tiberio.

In particolare relativamente alle quattro aree presso il corso d’acqua Marecchia con localizzazione dei punti critici rispettivamente in: Via Labriola (loc. Rivabella) - da SS16 su via Tonale poi Via Labriola -, Via Predil - da SS16 su via Tonale poi via XXIII settembre e via Predil, Via Ceccarelli – da SS 16 su via Marecchiese, poi Via Valturio, via Circonvallazione occidentale e via Ceccarelli, Stadio Baseball – ponte SS16 fiume Marecchia Via Islanda”.

E’ quanto dispone l’ordinanza contingibile e urgente che il sindaco di Rimini ha emanato sulla base dell’allerta dell’Agenzia Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile con Codice Rosso e alla luce della condivisione avvenuta nel pomeriggio di lunedì nel corso della riunione straordinaria tenutasi presso la Prefettura di Rimini con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, del Consorzio di Bonifica, dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile, le seguenti disposizioni da osservarsi per tutta la durata dell’allerta meteo rosso.

Una disposizione discendente obbligatoriamente, come si è comunemente convenuto nella sede prefettizia, da un documento tecnico e ufficiale dell’ente predisposto alla protezione civile dalle calamità naturali che ha richiesto, sulla base di quanto disposto, l’attivazione di tutte le azioni possibili e idonee ad evitare pericoli per la popolazione con l’attuazione di un piano operativo di controllo e presidio degli ambiti fluviali che l’allerta per criticità idraulica e idrogeologica ha evidenziato, specie per la parte finale del fiume Marecchia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.