30 dicembre 2018 - Rimini, Cronaca

In pubblicazione il bando per la nuova Destination Management Company (DMC) del Comune di Rimini

Fissato al 28 gennaio 2019 il termine ultimo per la presentazione delle proposte

E’ in pubblicazione all’indirizzo https://appaltiecontratti.comune.rimini.it/PortaleAppalti la procedura a evidenza pubblica, che ha per committente il Comune di Rimini, per l’Affidamento ad una destination management company dei servizi di informazione, accoglienza turistica, promozione e promo-commercializzazione e destination marketing.

L’appalto, che ha un valore di 1.860.655,74 euro, prevede la realizzazione di un progetto unitario per la promozione, promo-commercializzazione e il destination marketing territoriale di Rimini. Tutto ciò da concretizzare attraverso un complesso di azioni ed attività svolte al fine di incrementare arrivi, presenze e spesa di visitatori e turisti, in coerenza con le linee guida allegate agli atti di gara, garantendo la rispondenza del progetto alle linee guida triennali della Regione Emilia Romagna e alle linee guida della Destinazione turistica Romagna.

Nello specifico il progetto dovrà avere ad oggetto le seguenti attività: ricerca e innovazione; marketing, promozione e sviluppo dei prodotti; informazione e accoglienza turistica; leadership e coordinamento, partnership e team building; relazioni con la comunità locale.

Il bando pubblico ricerca dunque una società specializzata in destination management, capace di curare un progetto articolato su un arco temporale di 3 anni. Se, infatti, gli anni passati sono stati contraddistinti dallo sforzo economico e progettuale finalizzato alla realizzazione di strategiche opere pubbliche, gli anni prossimi dovranno vedere la città impegnata nella promozione e promo commercializzazione di Rimini, costituendo indubbiamente un ulteriore, fondamentale, fattore di attrattività turistica, da affiancare ai prodotti più conosciuti ed affermati (leisure, family, business). Rimini, con le sue nuove opportunità sul fronte della cultura, dell’arte, della salute del mare, ha bisogno di dotarsi di un organismo di alto profilo che faccia marketing della destinazione per un cambio di passo verso un’azione di promozione turistica forte ed organica.

La società privata che verrà individuata attraverso la procedura pubblica, dal 1° ottobre 2019 sarà chiamata a gestire il servizio sinora in capo a Rimini Reservation, oltre a rafforzare la competitività della destinazione turistica sul mercato nazionale ed internazionale grazie ad approccio manageriale strutturato.

Il termine ultimo per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato dalla procedura nel 28 Gennaio 2019 alle ore 13.

I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso:https://appaltiecontratti.comune.rimini.it/PortaleAppalti. Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo: Comune di Rimini — Dipartimento Città dinamica e attrattiva — settore turismo, waterfront e riqualificazione demanio, Piazzale Fellini 3, Rimini 47900, tel. +39 0541704318

E-mail: dipartimento4@pec.comune.rimini.it Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica:https://appaltiecontratti.comune.rimini.it/PortaleAppalt Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato.

Tag: bando

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.