26 dicembre 2018 - Rimini, Cronaca

Rimini fra le città protagoniste del prestigioso Calendario Storico “L’Italia com’era 2019”

Un viaggio nel tempo, in tiratura limitata da collezione

Anche Rimini è fra le città protagoniste del Calendario Storico “L’Italia com’era 2019”. Un vero e proprio viaggio nel tempo, alla scoperta di un passato a volte dimenticato. Un’elegante narrazione per immagini del nostro Paese (in tiratura limitata) con straordinarie vedute, che ormai da anni registra un notevole interesse, divenendo un oggetto estremamente ricercato dai collezionisti. L’iniziativa editoriale - realizzata con foto ed incisioni di grande formato, provenienti dal prestigioso Archivio Italiano Cartoline Postali Storiche - documenta i piccoli e i grandi cambiamenti che nei decenni hanno trasformato il territorio, rievocandone le atmosfere, i volti, e  i momenti storici che hanno segnato la vita della comunità.

Sono 38 le città scelte per questa nuova pubblicazione di Edit Italia – acquistabile nelle migliori edicole - sostenuta da due importanti realtà attive nel volontariato nazionale e internazionale, quali SO.SAN (nata dai Lions e impegnata a promuovere assistenza sanitaria per i bisognosi) e MCW Multi-Club Workshop (Rotary Club).  Quest’anno  il progetto è dedicato alle città di Ancona, Ascoli Piceno, Bari, Bologna, Cesena, Chieti, Fermo, Ferrara, Firenze, Forlì, Genova, Imola, L’Aquila, Macerata, Milano, Modena, Napoli, Padova, Parma, Perugia, Pesaro, Pescara, Piacenza, Prato, Ravenna (e provincia di Ravenna), Reggio Emilia, Rimini, Roma, Rovigo, San Marino, Teramo, Terni, Torino, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.