27 novembre 2018 - Rimini, Cronaca

Museo Fellini: costituito il comitato tecnico-scientifico

Aiuterà l’Amministrazione nel valutare lo sviluppo della progettazione
  1. Il semiologo Paolo Fabbri, già direttore della Fondazione Fellini, i critici e storici dell’arte contemporanea Luca Beatrice e Vincenzo Trione, l’architetto Stefano Della Torre, professore di restauro architettonico al Politecnico di Milano, il critico cinematografico Mario Sesti, la giornalista Laura Delli Colli, alla guida della Fondazione Cinema per Roma, la giornalista Francesca Fabbri Fellini, nipote del Maestro, e Sergio Metalli, tra i maggiori esperti al mondo di scenografie digitali, sono gli otto componenti del Comitato tecnico-scientifico del Museo Fellini.

A loro è affidata una funzione di confronto e di consultazione a supporto dell’Amministrazione nel valutare lo sviluppo della progettazione del Museo, dalla sua fase preliminare fino all’elaborazione e alla stesura, entro la primavera prossima, del progetto esecutivo. Attraverso un percorso scandito in quattro tappe, il raggruppamento vincitore del bando di progettazione architettonica e multimediale, il cui incarico a giorni sarà formalizzato, dovrà infatti illustrare lo stato di avanzamento del progetto, recependo le indicazioni e le proposte che il Comitato riterrà utile formulare, sempre in maniera non vincolante, in ordine ad aspetti sia di contenuto che di allestimento.

La costituzione del Comitato è stata approvata con deliberazioni di Giunta Comunale del 29 agosto 2018, n. 249, e del 13 novembre 2018, n. 342; la nomina dei componenti con determinazione dirigenziale del 22 novembre 2018, n. 2886.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.