8 maggio 2018 - Rimini, Cronaca

Chiringuito e pasti sotto l’ombrellone: in Comune l’incontro tra l’assessore alle attività economiche e le categorie

Da parte dei chioschisti è stata avanzata la richiesta di ampliare l’attività diurna

Le linee guida per la somministrazione dei cibi e delle bevande in spiaggia sono state al centro dell’incontro tra l’assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad e i rappresentanti delle categorie, Fipe Confcommercio, Confesercenti, Oasi Confartigianato, Confindustria balneari e Cna.

In particolare al centro del confronto gli orari di attività dei chiringuitos, i chioschi in riva al mare che nelle ultime stagioni hanno arricchito l’offerta delle spiagge; una quindicina quelli attivi lo scorso anno (in gran parte da Marina centro verso sud, solo due a Rimini nord) ed è possibile che per la prossima stagione se ne aggiungano di nuovi. Da parte dei chioschisti è stata avanzata la richiesta di ampliare l’attività diurna, al momento definita in due fasce orarie dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30, estendendo la possibilità di praticare il servizio per tutta la giornata. Una possibilità coerente con la possibilità introdotta già dallo scorso anno di somministrare cibi e bevande sotto l’ombrellone fino alle 18.30, previo accordo tra gestori dello stabilimento balneare e gestori dei chioschi e bar di spiaggia.

 

INTRATTENIMENTO SERALE

Per quanto riguarda l’intrattenimento serale, Confcommercio ha chiesto che i chiringuitos anticipino l’orario di chiusura quotidiano: l’ipotesi avanzata da parte di alcune associazioni di categoria è di dare la possibilità ai chioschi di proseguire con musica e animazione fino all’una di notte per un giorno a settimana. “E’ stato un incontro positivo che si è svolto in un clima di grande collaborazione – ha commentato l’assessore Sadegholvaad – Abbiamo raccolto le varie istanze che sono arrivate dalle categorie e vedremo, sulla base di quanto prevedono i regolamenti, di trovare la sintesi migliore. Resta chiaro però che il nostro principale obiettivo è quello di dare ai turisti e ai riminesi che frequentano le spiagge il miglior servizio possibile. Rimini è una città in costante movimento e anche il settore balneare deve proseguire con quel dinamismo e quell’attenzione costante alle nuove e sempre più specifiche esigenze dei turisti che l’ha sempre contraddistinto”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.