3 maggio 2018 - Rimini, Società

Nuovo Comitato e nuovo Fiduciario per la Condotta Slow Food di Rimini e San Marino

Il programma dei prossimi mesi prevede la mappatura del territorio alla ricerca di ristoranti e produttori in linea con la Condotta

Si è tenuto all'agriturismo Case Mori a Rimini il Congresso di Condotta del gruppo Slow Food

per il territorio di Rimini e San Marino, che ha visto l’elezione di un nuovo Comitato e di un nuovo Fiduciario: Serena Boschi, sammarinese di 28 anni.

Alla presenza del Segretario Slow Food Regionale Claudia Piva, la Condotta locale ha presentato il Programma di Mandato per i prossimi mesi, che prevede, tra le altre attività, una mappatura del territorio per identificare i ristoratori, gli esercenti ma, soprattutto, i piccoli

produttori in linea con gli ideali di Slow Food, al fine di creare una rete di collaboratori con i quali lavorare in sinergia e perseguire obiettivi comuni.

Il Congresso ha permesso di evidenziare il positivo incremento in attività e in numero di soci, segno dell’evidente ripresa della Condotta negli ultimi tempi, sotto la guida del Fiduciario uscente Giovanni Tiboni, gallerista di Rimini.

La Condotta Slow Food di Rimini e San Marino ha in programma numerose iniziative

che uniscono l’aspetto di educazione al consumo a quello del piacere conviviale della buona tavola, con un occhio di riguardo alle tematiche ambientali e sociali care al movimento.

Slow Food è l’associazione internazionale nata in Italia che, dal 1986, si batte per garantire un cibo buono, pulito, giusto e sano per tutti, attraverso campagne globali e azioni locali di valorizzazione della biodiversità e del sapere agricolo e artigiano.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.