29 marzo 2018 - Rimini, Cronaca

Spacciava marijuana in una scuola di Savignano: arrestato un 18enne riminese

Arrestato in flagranza di reato

Mercoledì mattina una pattuglia dell’Unità Antidegrado, il servizio associato delle polizie municipali di Cesenatico e Unione Rubicone-mare, in servizio a Savignano sul Rubicone ha fermato all’entrata dell’istituto superiore “Marie Curie” uno studente per un controllo.

Notando atteggiamenti sospetti e un eccessivo nervosismo, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione del ragazzo, trovandogli addosso circa 3 grammi di marijuana suddivisi in tre dosi, che gli venivano immediatamente sequestrate. Ritenendo potesse detenere altro stupefacente, gli agenti hanno accompagnato il giovane alla sua abitazione, nel territorio del Comune di Rimini, dove gli agenti del Rubicone insieme al personale della Polizia Municipale di Rimini hanno completato la perquisizione.

 

Dosi pronte per lo spaccio

Al termine dei controlli è stato rinvenuto e sequestrato circa un chilogrammo di marijuana, in parte già suddivisa in dosi pronte per lo spaccio, oltre ad attrezzatura per il confezionamento e lo spaccio quali buste di plastica di diverse dimensioni e contenitori. Lo studente, Z.J. 18 anni incensurato, è stato quindi tratto in arresto nella flagranza del delitto di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti ed associato alla casa circondariale di Rimini a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.