19 febbraio 2018 - Rimini, Cronaca

Rotonda di via Covignano intitolata a Gianni Fabbri

L'imprenditore riminese e patron della storica discoteca Paradiso fu insignito del "Sigismondo d'oro"

È stata svelata la targa di intitolazione a Gianni Fabbri, imprenditore riminese e patron della storica discoteca Paradiso, della rotonda situata nell’intersezione tra via Covignano e via Santa Cristina. Una cerimonia a cui hanno partecipato il semiologo Paolo Fabbri, fratello di Gianni, e l'assessore del Comune di Rimini Mattia Morolli; insieme a loro anche una folta delegazione, più di trenta, di ex soci, dipendenti e amici della discoteca Paradiso.

A Gianni Fabbri il Comune di Rimini ha consegnato il Sigismondo d'oro nel 2001 “per avere, con la sua attività, contribuito a creare un'immagine nuova della città di Rimini a livello internazionale nel settore delle attività turistiche e dell'ospitalità. Per avere anticipato, con spirito di ricerca, mode e costumi che hanno segnato l'evoluzione delle abitudini dell'Italia negli ultimi trent'anni”.

“Se dopo tanti anni – ha commentato Mattia Morolli – c’è ancora tanta gente che si riunisce per lui, significa che il segno lasciato da Gianni Fabbri va ben oltre a quello prettamente lavorativo. La sua fucina dei sogni ha nutrito i sogni di generazioni grazie anche alla capacità di creare intorno a se un team di gente affiatata, preparata, coesa. Uno staff oggi in gran parte presente per ricordare ancora una volta come, proprio grazie alla discoteca Paradiso, Gianni abbia saputo proiettare il nome Rimini in tutto il mondo”.

La biografia di Gianni Fabbri e le motivazioni integrali della consegna del “Sigismondo d’oro” sono consultabili ai link:

                   http://www.comune.rimini.it/sites/comune.rimini.it/files/biografiafabbri.pdf

 

                   http://www.comune.rimini.it/sites/comune.rimini.it/files/fabbri.pdf

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.