12 dicembre 2017 - Rimini, Società

Il sindaco Gnassi in Regione per la firma del patto per il trasporto pubblico regionale e locale 2018-20

Alla presenza del ministro alle infrastrutture e dei trasporti Graziano Del Rio

Il sindaco Andrea Gnassi ha firmato questa mattina per il Comune di Rimini il “Patto per il trasporto pubblico regionale e locale per il triennio 2018-20". A sottoscrivere il documento nella sede della Regione Emilia Romagna il governatore Stefano Bonaccini, l'assessore regionale alla Mobilità e Trasporti Raffaele Donini e i rappresentanti degli enti pubblici (Province, Comuni, Anci e Upi), della Città metropolitana di Bologna, delle società di gestione pubbliche e private (agenzie per la mobilità provinciali e società di gestione del tpl) e le parti sociali. L’obiettivo del patto, che coinvolge 69 firmatari, è di riformare il modello del Tpl emiliano romagnolo ed arrivare a una regia unica condivisa e coordinata della mobilità collettiva. In particolare, tra gli impegni richiesti agli enti locali, la pianificazione e la programmazione, sulla base delle linee guida regionali, di politiche urbane di miglioramento qualitativo, affidabilità ed efficacia del TPL, volte ad incidere sulla mobilità sostenibile delle città.

 

Alla presenza del ministro alle infrastrutture e dei trasporti Graziano Del Rio e dell’amministatore delegato di Rfi Maurizio Gentile, la sottoscrizione del patto è stata anche l’occasione da parte della Regione di rilanciare il progetto del metro di costa oltre i confini del territorio riminese, per toccare Ravenna e Ferrara. "La più grande piattaforma dell’ospitalità che conta oltre 40 milioni di turisti ha bisogno di una infrastruttura moderna – evidenzia il sindaco Andrea Gnassi - che colleghi il riminese con Ravenna e fino a Ferrara. Tanti investimenti sono stati fatti negli anni per potenziare l’asse est-ovest, ora è giunto il momento di rilanciare in modo strategico anche i collegamenti sulla direttrice nord-sud della costa".

 

Tag: trasporti

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.