10 agosto 2017 - Rimini, Società

L’informazione del Comune di Rimini sbarca su Telegram

L’informazione del Comune di Rimini sbarca su Telegram. Da oggi è infatti possibile l’iscrizione al canale “Comune di Rimini – News”, dove una dopo l’altra saranno pubblicate tutte le notizie dell’ente, in contemporanea con la pubblicazione sul sito istituzionale.

“Dopo Whatsapp con cui è possibile essere informati e dialogare con l’Ufficio relazioni con il pubblico – ha detto l’assessore all’Innovazione digitale del Comune di Rimini Eugenia Rossi di Schio -  dopo Twitter, con cui è possibile segnalare situazioni di degrado urbano, si amplia anche su Telegram la presenza del Comune di Rimini sul mondo delle app di messaggistica, questa volta con l’obiettivo di far conoscere in modo rapido e diretto ai riminesi la propria attività istituzionale e avvicinare così, con la facilità della messaggistica istantanea che la tecnologia ci mette gratuitamente a disposizione, Comune e cittadini.”

Nata quattro anni fa, Telegram si è caratterizzata da subito per una serie di peculiarità che rendono questa app di messaggistica istantanea molto interessante. In primo luogo con l’istituzione dei “Canali”, come appunto “Comune di Rimini – News”, che permettono, iscrivendosi, una comunicazione unidirezionale e diretta. Accanto ai canali i BOT, ossia dei software programmabili dagli utenti della piattaforma che consentono di disintermediare il rapporto tra iscritti ai profili e i gestori dei servizi. Ad esempio il bot 'BOT-URP Comune di Rimini' è il programma che il Sistema informativo territoriale e l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Rimini stanno sviluppando attraverso il quale è già possibile, seppur sperimentalmente, interrogare la 'Guida ai servizi' del Comune di Rimini, le risposte del BOT del Comune riguarderanno ovviamente tutti gli aspetti della vita amministrativa e istituzionale rinviando alle pagine del sito web ufficiale www.comune.rimini.it. Domande come, a titolo d’esempio, “Carta di identità”, “Matrimonio”, “Polizia municipale”, riceveranno da subito una risposta diretta e un collegamento alla pagina web in cui trovare in forma estesa tutte le informazioni di cui si ha bisogno. Oltre a un miglioramento delle risposte della “Guida ai servizi”, attualmente lo staff che si sta occupando dello sviluppo ha in progetto d’ampliare l’utilizzo del BOT comunale consentendo l'interrogazione delle numerose banche dati messe a disposizione in formato aperto dal Comune attraverso il portale dei dati (dati.comune.rimini.it), ma anche, ad esempio, la possibilità di fornire, su richiesta, informazioni geolocalizzate (farmacia aperta, servizi medici, uffici, hotspost wifi più vicini ecc. ecc.)

Unirsi al canale News è facile: dopo aver scaricato l’app di Telegram basta solo cercare “Comune di Rimini – News” e semplicemente fare un “tap” su unisciti e subito dopo l’adesione, in tempo reale, saranno trasmessi i titoli delle notizie e i link dove approfondirle. Non è per sua natura uno strumento invadente, basta regolare le modalità di notifica sullo smartphone per rimanere aggiornati in maniera semplice e istantanea.

 

Il servizio di segnalazione di Twitter

Una buca stradale? un lampione non funzionante? una caditoia otturata? da oggi diventa possibile con un semplice tweet segnalare il problema al Comune di Rimini.

Facendo precedere il tweet dall’ hashtag #segnalarimini infatti automaticamente Rilfedeur (il sistema che prende nome dall’acronimo RILevazione dei FEnomeni di DEgrado URbano nato da un progetto della Regione Emilia Romagna con l’obiettivo di aprire un canale di dialogo con il cittadino nella fase di segnalazione di disagi di vario tipo riscontrabili sul territorio) registra la segnalazione caricando nome e cognome, account e, dove presente, anche l’email. Da questo momento, la segnalazione viene presa in carico dall’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Rimini e assegnata all’ufficio competente, che la gestisce e, sempre tramite twitter, è in grado di fornire una risposta. Importante, nel caso il cittadino voglia ulteriormente rispondere, ricordarsi sempre di riscrivere l’hastag #segnalarimini. In questo modo le nuove informazioni vengono integrate alla segnalazione precedente.

 

Il Comune di Rimini ha sposato Whatsapp

Il Comune di Rimini sposa Whatsapp, la più popolare applicazione di messaggistica istantanea per smartphone che consente di scambiare messaggi con i propri contatti utilizzando la connessione internet senza dover effettuare chiamate o inviare sms.

Dal 2015 al numero 3316432314 è attivo il servizio di messaggistica, con cui i cittadini potranno comunicare gratuitamente e direttamente con l’Urp del Comune di Rimini segnalando problemi o chiedendo informazioni attraverso Whatsapp, la chat testuale più diffusa al mondo che permette l'invio e la ricezione di messaggi di testo ma anche immagini o piccoli clip video. Accanto all’utilizzo tradizionale, “WhatsUrp” ha anche lo scopo di trasmettere via smartphone informazioni di pubblica utilità o d’emergenza, sfruttando la velocità e capillarità della App, a coloro che vorranno iscriversi a una, o entrambe, delle due liste predisposte in questa prima fase sperimentale.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.