11 luglio 2017 - Rimini, Eventi

Piazza Cavour gremita domenica sera per il 9° Gran Premio di Ballo Liscio Città di Rimini

I ballerini si sono cimentate nei tre balli tipici del folclore romagnolo: valzer, mazurka e polka

In una gremitissima Piazza Cavour si è svolto domenica 9 luglio il 9° Gran Premio di Ballo Liscio Città di Rimini - Edizioni Musicali Casadei Sonora, organizzato dal coordinamento dei Centri Sociali di Rimini, presieduto da Ugo Leoni, e con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Rimini.

Le coppie di ballerini che hanno dato vita alla kermesse di ballo, condotta da Paolo Teti e da Cristina Rossetti, si sono cimentate nei tre balli tipici del folclore romagnolo: valzer, mazurka e polka. La giuria, composta dai presidenti della Città Malatestiana, hanno premiato nell'ordine le coppie: Renato Patrignani e Anna Maria Pecci del centro sociale ricreativo di Torre Pedrera; Patrizio Collini e Anna Maria Delvecchio del centro sociale ricreativo “Montecavallo”; Piero Angeli e Isora Maestri del centro sociale ricreativo “Viserba 2000”; Aldo Patrignani e Rosalba Semprini del centro sociale ricreativo di Torre Pedrera e Ruggero Mancinelli e Patrizia Fiorini del centro sociale ricreativo “Montecavallo”.

Alla serata, allietata dall'orchestra "i Ragazzi di Romagna" e dal corpo di ballo "le Sirene Danzanti” diretta dai Maestri pluricampioni italiani Sandra e Mirco Ermeti, sono intervenute in qualità di madrine d'onore Riccarda Casadei e Lisa Valletta Casadei (Edizioni Musicali Casadei Sonora), rispettivamente figlia e nipote di Secondo Casadei, il Papà del Liscio.
All'evento, sono intervenuti il sindaco Andrea Gnassi, l'assessore Jamil Sadegholvaad e l'onorevole Tiziano Arlotti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.