4 luglio 2017 - Rimini, Politica

Santarcangelo di Romagna, critiche della Lega Nord al bilancio partecipato

Bertozzi (LN): “Show della Giunta in salsa grillina. I cittadini vanno ascoltati tutto l’anno non una tantum”

La Giunta Parma presenta gli 11 progetti del bilancio partecipato e la Lega alza i toni: “Un talent show mutuato dal bagaglio grillino. Il partito democratico, dopo la recente batosta elettorale, si dimostra a corto di idee e a caccia di voti anche a Santarcangelo tentando la strada del riscatto con strumenti velatamente ‘democratici’ e dal retrogusto grillino”. Così il responsabile cittadino della Lega Nord, Fabio Bertozzi, definisce lo “stratagemma” messo in campo dal sindaco di Santarcangelo Alice Parma per “decidere chi finanziare tra gli 11 progetti promossi da associazioni e cittadini e ammessi al voto”.

“Sulla buona fede dei santarcangiolesi e sulle loro capacità di progettazione per rilanciare questo Comune non avevamo e non abbiamo dubbi” – spiega Bertozzi – “ma riteniamo che le istanze dei cittadini debbano essere valutate, recepite ed eventualmente finanziate tutto l’anno, non una tantum”. Progetti, quelli selezionati, ritenuti dall'esponente della Lega “tutti validi e che andrebbero custoditi con riguardo per migliorare la qualità ricettiva del nostro territorio. Invece” – conclude Bertozzi – “alcuni passeranno la selezione del voto, altri no, con il risultato di essere poi messi nel cassetto.” Un’ultima domanda solletica l’attenzione della Lega: “vorremmo sapere se questa scenica promozione del bilancio partecipato (compreso il personale che dovrà presiedere i seggi) ha comportato dei costi a carico dell’Amministrazione e, in caso affermativo, di che importi si tratti”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.