28 giugno 2017 - Rimini, Politica

Il presidente della Provincia Gnassi ha conferito le deleghe ai consiglieri

Riziero Santi confermato vice presidente

Con decreto n. 57/2017 il presidente della Provincia Andrea Gnassi ha conferito le deleghe ai consiglieri e nominato il vice presidente, riconfermando nella carica Riziero Santi.

 

I consiglieri hanno le seguenti deleghe:

 

RIZIERO SANTI (vice presidente): Difesa del suolo e protezione civile, viabilità, sicurezza, vigilanza e protezione

fauna selvatica, riordino istituzionale

 

ALICE PARMA: Programmazione provinciale della rete scolastica, istruzione, diritto allo studio,

formazione professionale, politiche del lavoro, sociale, sanità

 

STEFANO GIANNINI: Servizi a rete, ambiente e trasporti

 

CRISTINA BELLETTI: Pari opportunità e discriminazione sul lavoro

 

BARBARA DI NATALE: Commercio e coordinamento SUAP; rapporti con associazioni

volontariato

 

MIRCO MURATORI: Edilizia scolastica e sedi provinciali

 

BIANCA BARBIERI: Affari legali e tutela legalità

 

MATTEO PETRUCCI: Statistica, servizi informatici e agenda digitale

 

Il presidente mantiene in capo a sé le seguenti deleghe: Affari generali, patrimonio, organismi partecipati e bilancio, organizzazione e personale, comunicazione, pianificazione territoriale e turismo e politiche comunitarie.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.