12 aprile 2017 - Rimini, Cronaca, Politica

7 milioni di euro dalla tassa di soggiorno verranno destinati al turismo

Il dato emerge dal rendiconto di gestione approvato dalla Giunta Comunale

RIMINI - La Giunta Comunale di Rimini ha approvato il progetto di rendiconto della gestione 2016, il documento che delinea la realizzazione degli obiettivi programmati con il Bilancio di Previsione approvato dal Consiglio comunale. “Un rendiconto che mostra diversi elementi virtuosi, nonostante il quadro economico nazionale ancora difficile che mette a dura prova la capacità di programmazione degli enti locali – sottolinea l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – Ciò nonostante siamo riusciti a raggiungere quanto ci eravamo prefissati, contraendo il debito, riqualificando la spesa, non gravando sulla pressione fiscale dei cittadini e non arretrando sul capitolo degli investimenti”. Tra gli elementi di spicco il primo è la riduzione del debito, che al 30 giugno sarà estinto di 35,7 milioni di euro, passando così da 141.352.322 euro del 2011 a 105.668.652 del 2017. Altro elemento riguarda il recupero evasione tributaria e fiscale, che nel 2016 ha visto il rientro di 269.492,66 euro da segnalazioni qualificate come compartecipazione al gettito erariale e che pone il Comune di Rimini ai primi posti in Italia per segnalazioni e per riconoscimento di quota di trasferimenti. Ben 4.070.280,59 euro derivano invece dal recupero delle imposte comunali, quali ICI, IMU, Imposta di soggiorno, pubbliche affissioni, TARI e ISCOP.   
Anche quest’anno il bilancio si è chiuso con un avanzo di amministrazione, pari a 3.911.350 milioni. L’avanzo è destinato agli investimenti tra cui spicca l’attuazione del Parco del Mare lungomare sud infrastruttura verde urbana (1.664.000 euro) e varie azioni sostitutive in seguito ad escussione di polizze fideiussore – quindi interventi in sostituzione di privati inadempienti per euro 1.611.350. Tra le varie azioni, l’impianto sportivo di via Montescudo oltre al completamento di varie opere di urbanizzazione in zona Padulli, Viserba e Spadarolo.
Ammonta invece ad oltre 7 milioni (7.008.741,55 euro) l’imposta di soggiorno accertata nel corso del 2016. “Una somma – sottolinea l’assessore Brasini – che è sta completamente destinata a interventi in campo turistico, sia per l’aspetto delle infrastrutture con interventi sulla mobilità e sulla rete fognaria, sia attraverso il sostegno alle molteplici manifestazioni che la città ospita nel corso dell’anno dedicate al turismo”. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.