17 marzo 2017 - Rimini, Agenda, Eventi

Il compito più importante per un bambino è giocare

Una serata con la dottoressa Di Meglio

Lunedì 20 marzo alle ore 20,45 la dottoressa Vincenza Di Meglio sarà presente all'Associazione Arbor Vitae (viale R. Baldini 15, Rimini) per una conferenza gratuita dal significativo titolo: "Il compito più importante per un bambino è giocare". Proteggere, preservare, difendere il gioco del bambino, la sua capacità di giocare, lo spazio ad esso dedicato, è il vero dovere degli adulti: "Cosa significa giocare? Si sta perdendo la consapevolezza che preservare e favorire la capacità di gioco nei bambini è uno dei compiti più nobili per gli adulti che si occupano di loro.

Nel gioco infatti il bambino sperimenta se stesso in modo insostituibile e sviluppa la capacità eminentemente umana di trasformare il mondo". Così spiega Vincenza Di Meglio, medico esperto in medicina antroposofica, che con questa serata, vuole mettere l'attenzione proprio su questo elemento centrale nella vita dei bambini: il gioco. La Di Meglio, medico scolastico della scuola Steiner- Waldorf di Bologna, docente della scuola di formazione in arteterapia del colore Stella Maris, per chi vorrà, il giorno successivo (21 marzo) sarà presente presso il Centro Arbor Vitae, per visite per adulti e bambini (su appuntamento: 0541 24822). 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.