14 febbraio 2017 - Rimini, Economia & Lavoro, Politica

Rincari Atersir, scatta la protesta della Lega. Rimini e Forlì-Cesena le provincie più colpite

Pompignoli (LN) interroga la Regione: “Aumenti ingiustificati. Danno ai consumatori. Giunta verifichi i presupposti degli aumenti”

Rincari sulle tariffe dell’acqua fino all’8% nelle provincie di Forlì Cesena e Rimini. Consumatori sul piede di guerra: il Carroccio in Regione interroga la Giunta per sapere quale giudizio esprima “sul fatto che un bene essenziale come l’acqua subisca dei rincari in un momento nel quale non vi è stata una chiara e
netta ripresa economica che abbia fatto superare le difficoltà della crisi corrente”.

“Una decisione a nostro avviso inopportuna e scorretta” – accusa Pompignoli che poi punta il dito contro “l’atteggiamento poco trasparente di ATERSIR che prima delibera gli aumenti e, in seguito alle polemiche, convoca il Comitato Utenti per discutere di decisioni già prese.”
A non convincere il consigliere della Lega Nord Romagna è anche la motivazione avanzata dalla multiutility regionale che “a giochi fatti, parla di aumenti tariffari, di fatto inediti e unilaterali, per consentire futuri investimenti da parte dei gestori. Un atto assolutamente irresponsabile che pesca nelle tasche dei cittadini” – attacca Pompignoli che chiede alla Giunta regionale “di fare chiarezza ed intervenire a tutela dei consumatori”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.