7 febbraio 2017 - Rimini, Cronaca, Politica

Escalation violenze a Santarcangelo. La Lega sollecita il sindaco Parma

Bertozzi (LN): «Emergenza sicurezza sotto gli occhi di tutti»

Dopo la denuncia di molestie avanzata da una giovane cittadina di Santarcangelo e la replica “rassicurante” dell’amministrazione comunale e del sindaco Alice Parma, sull’emergenza aggressioni e sicurezza nel piccolo comune romagnolo interviene l’esponente leghista, Fabio Bertozzi, che per prima cosa esprime «solidarietà e vicinanza alla giovane santarcangiolese» e bolla il comunicato del primo cittadino definendolo «controverso. Da una parte la Giunta esprime solidarietà alla ragazza e invita a denunciare alle forze dell'ordine qualsiasi

tipo di violenza sulle donne, ma dall’altra si affretta a ridimensionare la vicenda e punta il dito contro presunte “strumentalizzazioni”».
Bertozzi replica al sindaco Parma che sembrerebbe vivere «in un’isola felice. Beh, caro Sindaco, ci dica dove perché il clima di serenità e sicurezza di cui lei parla di certo non si respira per le vie di Santarcangelo. E sia ben chiaro che la colpa di questa condizione non ricade sulle forze dell’ordine - precisa Bertozzi - non è la prima volta infatti che portiamo all’attenzione di questa Amministrazione la carenza di organico e mezzi che affligge l’Arma dei Carabinieri, sollecitando la Giunta e il Sindaco a fare e chiedere di più per le nostre forze dell’ordine.»  
Tutti appelli caduti nel vuoto sostiene l’esponente della Lega che ricorda «il triste primato del nostro territorio nell’ambito del progetto Sprar. Siamo infatti il secondo Comune in Provincia che più accoglie richiedenti asilo - conclude Bertozzi - peccato non averne notizia circa i costi sostenuti per vitto e alloggio. Ci piacerebbe sapere infatti dall’assessore Rinaldi a quanto ammontano le spese per mantenere questa gente, chi siano e da dove vengano.»

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.