27 ottobre 2016 - Rimini, Economia & Lavoro, Società, Turismo

Turismo, Rimini punto di riferimento per i tour operator

Previsti tre itinerari guidati alla scoperta dell’offerta turistica regionale

RIMINI - Venti bus operator, provenienti da undici paesi europei, saranno dal 28 al 30 ottobre in Emilia Romagna per partecipare a Rimini (venerdì 28 ottobre) ad un Workshop con 32 operatori turistici regionali tra tour operator incoming, consorzi ricettivi, club di prodotto. Dopo il Workshop di Rimini dal 29 al 30 ottobre i bus operator saranno coinvolti in tre educational tour alla scoperta delle bellezze regionali.

I bus operator esteri provengono da Austria (2), Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania (4), Ungheria (2), Polonia (3), Romania, Slovacchia (2).

 

Il gruppo di bus operator arriverà a Rimini giovedì 27 ottobre dove, prima di una cena a base di eccellenze ittiche dell’Adriatico, sarà presentata l’offerta turistica regionale. Il giorno dopo, presso il Teatro Galli, si svolgerà in mattinata un Workshop alla presenza di 32 seller emiliano romagnoli e, nel pomeriggio, una visita guidata del centro storico unita alla presentazione dei progetti di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale in atto. La giornata terminerà con una cena a base di prodotti tipici presso il borgo medioevale di Verucchio.

 

Sei bus operator (provenienti da Austria, Danimarca, Francia, Germania, Ungheria e Slovenia) parteciperanno al primo eductour che toccherà, sabato 29 ottobre, alcune bellezze della Valmarecchia (Sant’Agata Feltria e Santarcangelo di Romagna) mentre domenica 30 il gruppo di trasferirà a Dovadola (Forlì-Cesena) per essere coinvolto in una lezione di cucina sulla pasta fatta in casa cui seguirà una pranzo a base di prodotti tipici del territorio.

 

Il secondo educational tour - cui parteciperanno sei bus operator provenienti da Ungheria, Polonia, Germania, Polonia (2), Repubblica Ceca, Slovacchia - farà tappa nella mattinata di sabato 29 ottobrea Ravenna per visitare le sue bellezze Unesco per poi visitare, nel pomeriggio, a Fiumana di Predappio, un’azienda vitivinicola e a Forlì il suo centro storico. Il giorno seguente gli ospiti raggiungeranno Faenza dove è previsto un tour del centro, la visita al Museo Internazionale della Ceramica (MIC) e ad una bottega artigianale di ceramica.

 

L’ultimo eductour - gli otto bus operator che interverranno provengono da Austria, Germania, Austria (2), Bulgaria, Germania (2), Romania, Polonia, Belgio - inizierà sabato 29 ottobre ad Anzola Emilia con la visita al Museo del Gelato Carpigiani. Nel pomeriggio, a Bologna, tour del centro storico e al Mercato di Mezzo (con le sue rinomate boutique enogastronomiche). Il giorno seguente è prevista, presso la Scuola di Cucina Cultura Italiana Bologna Cucina, una lezione di cucina sulla pasta fatta in casa cui seguirà il pranzo.

 

Da 12 anni Apt Servizi attiva diverse azioni in co-marketing con bus operator europei  per promuovere l’Emilia Romagna: una destinazione di vacanza particolarmente amata da giovani e turisti senior. Nel 2015 l’iniziativa ha visto coinvolti 43 bus operator di 11 paesi europei (Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Slovacchia, Francia, Danimarca, Croazia, Estonia, Lettonia, Serbia) che hanno generato complessivamente, in Emilia Romagna, 26 mila e 500 arrivi e 200mila e 100 presenze.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.