6 ottobre 2016 - Rimini, Cronaca

Usava il pass invalidi del marito deceduto da un anno e mezzo

La Polizia Municipale e denuncia multa una donna

RIMINI - I furbetti del parcheggio tornano a colpire. Questa volt ala Polizia Municipale ha scoperto una commerciante che utilizzava il pass del marito per sostare gratuitamente. Peccato che il consorte fosse spirato già da un anno e mezzo. Questo è solo l’ultimo episodio di una lunga serie che emergono dai controlli delle forze dell’ordine.

 

Il caso di quest’oggi si è registrato in via XX settembre. Qui i vigili urbani, incuriositi da un tagliando invalidi non correttamente esposto, hanno effettuato un controllo su una Fiat Punto targata San Marino scoprendo che il pass era stato evidentemente “ritoccato”: un secondo passaggio sul terminale e gli agenti hanno scoperto che l’intestatario del permesso era morto da più di un anno.

 

La donna, sopraggiunta “al momento sbagliato”, ha cercato di convincere le forze dell’ordine della validità del passa, ma inutilmente. I vigili le hanno quindi comminato una sanzione per parcheggio non pagato, pari a 41 euro, e denunciata per utilizzo di atto falso.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.