6 ottobre 2016 - Rimini, Cronaca

Nuovo presidio della Polizia Municipale a Corpolò, è già tempo di bilanci

In sei mesi "mappate" le situazioni di degrado della zona e rafforzato il rapporto con i cittadini

RIMINI - Da circa sei mesi è attivo a Corpolò il nuovo presidio territoriale della Polizia Municipale di Rimini, un presidio che col passare delle settimane sta diventando sempre più un punto di riferimento per i cittadini della zona. Oltre a garantire i servizi ‘tipici’ della Polizia Municipale (viabilità, controlli amministrativi, presidio delle scuole, ecc.), il distaccamento infatti nasce allo scopo di instaurare un rapporto diretto con la comunità, dando rapidamente risposte e informazioni ai problemi quotidiani dei cittadini.

 

IL RESOCONTO

In questi primi sei mesi di attività gli agenti in servizio al distaccamento di Corpolò sono stati impegnati in servizi basilari, come il presidio quotidiano delle scuole e quello settimanale al mercato settimanale del lunedì. A questo si affianca anche l’attività di controllo serale dell’intera zona, anche questo efettuato quasi settimanalmente (24 turni finora effettuati). Gran parte degli interventi riguarda il rispetto del codice della strada e il controllo della viabilità: 22 i verbali elevati per violazione al codice della strada, 8 i veicoli rimossi e 3 quelli sequestrati, 54 i divieti di sosta accertati, 5 i controlli sui cantieri nelle strade della zona. Dodici invece i veicoli oggetto di furto che la Polizia Municipale ha recuperato.

Importante anche l’attività sotto il profilo del decoro urbano e della vivibilità; in queste settimane infatti la Municipale ha provveduto al recupero di ben 15 auto abbandonate e in pessime condizione, che – dopo l’iter amminstrativo previsto - sono state conferite come ‘rifiuto’ speciale per la demolizione.

 

LA VITA DI COMUNITA'

Altro settore importante di attività per il presidio di Corpolò e legato al decoro urbano e alla vita della comunità è quello che attiene agli esposti dei cittadini per situazioni di disagio, che in sei mesi sono stati sono circa una settantina e sui problemi più svariati (15 per erba alta, 8 per rami pericolanti, 6 per buche nelle strade, 7 per illuminazione pubblica, 15 per i cassonetti, 5 per la presenza di processionarie, 4 per i cani, 2 per roulotte abbandonate, 5 per i giochi nei parchi rotti).  Infine tutta l’attività più burocratica, che comprende controlli edilizi e amministrativi (11) e relativi verbali (7), le notifiche degli atti (12).

 

“Attraverso il presidio, gli agenti della Municipale hanno instaurato un rapporto diretto con la comunità, cogliendone difficoltà, esigenze e richieste  – l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad –. Ogni giorno le pattuglie destinate al servizio rispondono a decine di chiamate da parte dei residenti nella zona del presidio. A Corpolò quindi abbiamo ‘sperimentato’ un’attività che sta dando buoni risultati e che è nostra intenzione proseguire e ampliare. L’obiettivo  per il prossimo anno è quello di riuscire ad aprire altri due distaccamenti in altrettante zone del territorio”.

 

 

La dotazione organica del Distaccamento sito in piazzetta del Tituccio a Corpolò, nella ex sede del Quartiere 4, è di 4 agenti, raggiungibili anche telefonicamente allo 0541 793927 per le chiamate fisse, al 337.1467246 per quelle attraverso rete mobile o scrivendo a distaccamentocorpolò.pm@comune.rimini.it.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.